India Pale Ale di Bruno Ribadi con foglie di agrumi di Sicilia - Birrificio Bruno Ribadi

India Pale Ale di Bruno Ribadi con foglie di agrumi di Sicilia

Disponibile
5,00 €
Tasse incluse

La INDIA PALE ALE del Birrificio Bruno Ribadi è una birra prodotta con grano biondoe foglie di agrumi di Sicilia.

Peso

La quantità minima ordinabile per questo prodotto è 12.

INDIA PALE ALE - Bruno Ribadi

FOGLIE DI AGRUMI DI SICILIA

Amara e luppolata

Dall’amaro deciso tipico dello stile IPA viene prodotta con un unico grano biondo, una singola varietà di luppolo americano e foglie di agrumi di Sicilia che gli conferisconoun sentore agrumato-erbaceo.

Ottima da aperitivo e da tutto pasto, da abbinare sia a piatti a base di pesce alla griglia che a piatti di carne alla griglia come involtini di pesce spada, sarde grigliate, sarde a beccafico o grigliate di carne cinisara.Corposa e fruttata, Birra in stile d’abbazia benedettina.

Tripel con grano biancolilla siciliano, fichi secchi e miele di ape siciliana.

Dal colore biondo scuro e dal corpo medio, presenta sentori di frutta fresca all’olfatto ed un retrogusto dolciastro dato dal miele siciliano.

INGREDIENTI:

Acqua, malto d’orzo, fiocchi di frumento Russello, bacche di carruba 8%, bucce di arancia amara, uva passa di Pantelleria 2%, luppolo, zucchero, lievito.

IBU
54,60
Gradazione Alcolica
6,5%
Gradi Plato
14,60

La Storia di Bruno

Bruno Ribadi nasce a Cinisi, un ragazzo brillante con una grande curiosità per tutto ciò che lo circonda.

Dopo la tragica morte dei suoi genitori, viene accolto nell’abbazia dei Benedettini, dove un monaco belga, durante una delle sue lezioni, nota Bruno e il suo talento innato per la chimica. Il ragazzo non ha mai studiato, ma si dimostra così capace e sveglio da essere scelto come suo assistente nella produzione della birra.

La scoperta dei processi di fermentazione dei cereali e della birrificazione affascinano Bruno che, raggiunta la maggiore età, decide di lasciare l’abbazia per partire alla scoperta dei segreti delle migliori birre.

I Viaggi di Bruno

A Praga, spacciandosi per un reporter di una noto periodico, intervista famosi maestri birrai con l’intento di scoprire più segreti possibili. Durante una di queste interviste incontra il celebre Hubertek Morszynsky, che gli propone di affiancarlo nei suoi esperimenti di laboratorio in India, dove apprenderà i segreti delle spezie e della meditazione.

Perso interesse per la vita ascetica, incontra un gruppo di musicisti inglesi e decide di seguirli a Londra, dove continua a sperimentare nuovi processi in un piccolo birrificio mentre si guadagna da vivere come autista di autobus.

Un giorno, mentre è alla guida, riconosce tra i passeggeri il monaco belga di Cinisi, che si trova a Londra per una breve vacanza. Bruno racconta la storia dei suoi viaggi e i dettagli dei suoi esperimenti, che incuriosiscono il monaco così tanto da decidere di invitarlo in Belgio per raccontare le sue scoperte. Nell’abbazia, il suo lunghissimo discorso – tenuto in una lingua in cui sono presenti parole di tutta Europa – riscuote un grande successo e viene proclamato mastro birraio.

Lasciato il Belgio torna in Sicilia dove vorrebbe aprire il suo birrificio, ma Bruno è un esploratore libero e la voglia di viaggiare è troppo forte per rimanere lì a lungo e decide di ripartire.

Da allora non si hanno più notizie di lui, resta solo un diario con il racconto dei suoi viaggi, scoperte ed esperimenti nei laboratori dei più grandi maestri birrai.

Il prodotto è stato aggiunto alla tua lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.

Per garantirti una navigazione migliore e personalizzata, su questo sito utilizziamo i cookie, inclusi cookie analitici di terze parti e cookie di profilazione. Proseguendo la navigazione accetti i cookie.